Il mio secondo incontro floreale in Canile

Yago
Yago

Mercoledì scorso sono tornata per la seconda volta al Canile Cani Sciolti di Pozzo d’Adda.


Anche se sono sicura dell’efficacia dei Fiori di Bach, in questo caso ne avevo meno delle mie capacità, lavorando con animali che non conosco e che hanno dei passati:

Invece Emanuela, la responsabile del canile, mi ha confermato che i fiori su quasi tutti i cani hanno avuto un esito positivo: meno paurosi, più collaborativi ad indossare la pettorina o ad andare in passeggiata.

Abbiamo inoltre iniziato questo secondo incontro sotto i migliori auspici: Graziella Pandiani ha regalato al canile tantissime boccette di essenze, quasi un set di fiori di Bach!

 

Ma ora ritorniamo alla cronaca della giornata.

 

Dopo il primo incontro, mi aveva colpito che per molti cani avevo preparato gli stessi mix. Fiori dedicati alla paura, al trauma dell’abbandono e per l’ambientamento in canile. Era stato un lavoro meccanico di preparazione degli stessi fiori per diversi animali.

Poche settimane prima, ero andata ad una presentazione dei nuovi Mix di Essenze combinate della Green Remedies dedicati al mondo Animale.

Quindi ho pensato (con una grande faccia tosta da parte mia) di chiedere loro se potevano regalarne alcune al canile. Hanno subito acconsentito, e ci hanno inviato TransitionPets, DetoxInstict Balance.

 

Sono sempre stata negativa rispetto alle composizioni combinate, come sanno alcuni miei colleghi, perché sono convinta che ognuno di noi, compresi ovviamente gli animali, sia diverso da tutti gli altri e sia unico.

Ma in questo caso sono l’ideale, oltre al Rescue Remedy, per un primo intervento sui cani appena arrivati, e che non si conoscono ancora.

Poi, dopo questa prima boccettina, il mio progetto è di lavorare con delle miscele personalizzate per ciascun cane.

E così abbiamo preparato Transition Pets per dei cani che non sono ancora pronti per lavorare per alzare il loro indice di adottabilità .

A Lilah , che è stata appena sterilizzata, abbiamo dato Instict Balance.

 

Al canile è arrivato in questi giorni uno splendido cucciolo meticcio di 4/5 mesi, Yago, di media taglia. Un concentrato di energia e simpatia. Gli ho dato Transition Pets su un wursterino, la coda vorticava come un’elica dalla felicità.

 

Vi ricordate il beagle Chester che soffriva lo stare chiuso in box e cercava sempre attenzioni?

 

I fiori lo hanno aiutato, e ora è stato possibile metterlo in un box in compagnia di un altro cane. Quindi è molto più felice.

 

Ho voluto raccontarvi anche questa giornata, perché sono rimasta colpita dalla disponibilità delle persone che ci hanno regalato i Fiori per aiutare i cani, e in questo particolare momento carico di odio e crudeltà, sono convinta che i gesti gentili non debbano passare inosservati.

 

Alla prossima!

Camilla

Scrivi commento

Commenti: 2
  • #1

    Graziella (martedì, 24 novembre 2015 15:33)

    Tu sei grande e generosa che dedichi tempo a loro, donarti dei rimedi floreali non è costato fatica a nessuno
    Graziella

  • #2

    Camilla (martedì, 24 novembre 2015 16:00)

    Sei gentile, Graziella. Mi fai arrossire :-) Dedico solo del tempo ad animali che sono dei grandi insegnanti per me