Post con il tag: "(fiori di bach)"



La disperazione dell’Anima: Gorse
Lunedì scorso una persona mi ha contattata, ha un’assoluta urgenza di una consulenza con i fiori di Bach, perché “è preda di una forte angoscia”. Le fisso l’appuntamento per il pomeriggio. Ma, qualche minuto prima dell’incontro, mentre sto aprendo la porta dello studio, mi chiama dicendo che deve annullare. La scusa è debole. Alla fine comprendo che fuori sta diluviando e non ha voglia di uscire. Ma forse non è solo quello… Mi ha fatto venire in mente un rimedio del dr. Bach: Gorse

Libera te stesso
È da tanto che non pensavo a questa storia del dr. Bach, introduzione del suo libro “Libera te stesso”. Forse mi è venuta in mente perché in questo periodo ho bisogno di ricollegarmi alla mia voce interiore, che nel frastuono della società contemporanea, ogni tanto si perde. Dopotutto il messaggio del dr. Bach è semplice, se noi seguiamo la voce della nostra Anima, non possiamo sbagliare. La salute dipende dall’essere in armonia con la nostra anima.

Il diritto di parola
il rimedio di cui vorrei oggi parlarvi è Vine (Vitis vinifera), per le persone che sanno cosa vogliono, o pensano di sapere cosa è meglio per gli altri. Nel loro aspetto negativo possono portarle a dominare gli altri esclusivamente con la forza.

È possibile preoccuparsi meno?
Il filosofo e scrittore Alain de Botton sostiene che è possibile preoccuparsi di meno. Vediamo come, anche con il supporto di un paio di fiori di Bach

Heather e l'ascolto
L’ascolto, quello vero, dove la persona di fronte a te ti guarda negli occhi e tu senti che in quel momento è lì per te al 100%, è un dono prezioso. In quel momento non abbiamo bisogno di consigli o soluzioni, solo di essere ascoltati, in un silenzio empatico. Un fiore che può insegnarci ad ascoltare è Heather.

L’albero generazionale e i Fiori di Bach
È possibile lavorare con i Fiori di Bach sul proprio albero generazionale? Non ho ancora trovato la risposta, per adesso utilizzo diversi metodi, tra cui la scrittura e la lettura degli Arcani Maggiori dei Tarocchi, come strumento di auto conoscenza. Mentre con i rimedi del dr. Bach lavoro con il metodo “a cipolla”, cioè togliendo ogni strato della cipolla, partendo da quello più esterno, che corrisponde a una emozione negativa di cui dobbiamo liberarci, prima di arrivare al suo cuore.

Felice 2024!
Un felice buon anno. Come avete iniziato il nuovo anno? Io ho scelto di passarlo in Liguria in compagnia del mio cane. Così il mio nuovo anno lavorativo è iniziato ieri, quando sono rientrata dalla vacanza. e pensato, come tradizione, a buoni propositi per il nuovo anno. Che poi, come ogni anno, non si realizzano mai. Ma questa volta ho chiesto aiuto ai Fiori del dr. Bach

C’è un momento nella nostra vita in cui abbiamo bisogno di uno spazio vuoto per fermarsi, per leccarsi le ferite, ricaricare le energie o, semplicemente, solamente per capire dove sono e siamo dirette. Fermarsi non è semplice, in particolare in un’era in cui è quasi diventato una bestemmia pensare di farlo, e ci viene richiesto solo di correre e produrre. Per aiutare in questa introspezione, il fiore più spirituale del sistema del dr. Bach è Cerato.

Pine e il senso di colpa
Il senso di colpa è un'emozione che coinvolge il nostro vivere nella società. La proviamo quando pensiamo di aver commesso un errore o di aver violato delle regole o valori, ai quali sentiamo di dover aderire. Spesso dipende dal contesto culturale e sociale nel quale siamo immersi e, quindi, da ciò che viene comunemente ritenuto giusto o sbagliato. Uno dei rimedi proposti per il senso di colpa nel sistema del dr. Bach è Pine.

Mimulus
Nora Weeks, l’assistente del dr. Bach, scrisse che l’utilizzo del fiori di Bach dovesse essere semplicissimo: “Ho fame, vado nell’orto e raccolgo una lattuga; sono spaventato e ammalato, prendo una dose di Mimulus.” * Così è che tento di fare quando vi racconto dei rimedi: renderveli “semplici”. Questo non significa che il metodo del dr. Bach sia semplicistico o superficiale. Anzi… Le differenze tra un rimedio all’altro hanno confini estremamente sottili. Siamo noi a essere complicati.

Mostra altro