Come possono i Fiori di Bach aiutare in periodo di crisi economica?

Siamo in piena crisi economica, e ce ne siamo accorti tutti.

Se, per assurdo ci fosse sfuggito, Televisione, Internet e giornali continuano a ricordarcelo.

Anche chi, fortunato, non ha perso il lavoro, è preoccupato: l’IVA aumenta, le imprese chiudono a vista d’occhio.

 

Ed i politici litigano tra loro dandosi la colpa reciprocamente.

 

Che fare?

 

Chi mi conosce, sa che di solito sono ottimista (non mi sarei licenziata da un buon lavoro, per seguire un sogno).

 

Ma tutto questo inizia a deprimere anche me.

Mi sto caricando di energia negativa, pensieri cupi mi attraversano la mente.

 

Ma ora basta!

E’ ora di rialzarsi, e preparare un piano d’azione.

Come ben pochi ormai ignorano, sono una floriterapeuta (Fori di Bach).

Chiedo quindi il loro aiuto per uscire dalla mia crisi personale.

 

Primo fra tutti, Sweet Chestnut, per uscire dall’angoscia profonda che mi attanaglia e, nonostante mi dia da fare, non mi fa vedere soluzione.

Poi Gentian, mi serve vedere il mondo con un pò più di ottimismo, anche in questo momento in cui sembra che non ce ne sia.

Mimulus, per la paura della crisi che mi blocca.

Ovviamente White Chestnut, perchè i pensieri non mi fanno dormire la notte, martellandomi continuamente la mente.

Wild Rose, per non naufragare in un mare di quotidianità, perché il mondo è un’inesauribile fonte di occasioni, basta solo vederle.

 

Bene, ora ho creato il terreno per iniziare a lavorare.

 

Una cosa che ho sicuramente capito in questi anni, è che il lavoro dobbiamo crearcelo, non aspettare che arrivi.

Prima ci accorgiamo di questa verità, prima ci salviamo dalla crisi.

 

Steve Jobs & C. docet, usciamo dal pensiero comune e diventiamo creative.

Come vivere meglio anche in questo particolare momento? Ne ho già accennato in un mo passato post dedicato al Baratto, ma non è ancora abbastanza.

 

 

Mi preparo il secondo bouquet di Fiori.

Riassumo cosa mi serve: essere creativa, vivere al meglio il Qui e Ora, e trovare inoltre soluzioni alternative che mi permettano di superare la crisi, almeno quella del mio quotidiano.

 

Inizio con Clematis, che mi aiuta a concretizzare i miei progetti, che fino a questo momento erano solo nella mia mente.

Larch, ho bisogno di credere maggiormente in me stessa.

E magari anche Pine, perché tendo, di solito ad autocolpevolizzarmi, se io vado avanti nella mia vita facendo quello che mi piace, ed altre persone no.

 

E questo è solo l’inizio...

 

Nota: I Fiori scelti nel post, sono “personalizzati” sulle mie esigenze, non si possono quindi standardizzare per ogni singola persona.

Se avete voglia di intreprendere questo Percorso, cliccate CAMBIO VITA

 

Camilla

Scrivi commento

Commenti: 0