Zingari nel tempo...

Alcuni anni fa, accompagnai mia madre in un negozio di elettrodomestici. Questo aveva uno  schermo gigante in vetrina, acceso su un canale tedesco.

 

Rimasi incantata dal documentario trasmesso...

Da quel poco che capii, raccontava l'avventura di una coppia di italiani, a zonzo per la campagna tedesca con un cane (simil - alano), ed un gatto.

 

... e facevano questo viaggio a cavallo!


Il gatto lo portavano nella bisaccia della sella.

Dormivano ospiti da contadini nelle stalle...

 

Era assurdo, irreale... ma li ho invidiati...

 

Non ho capito perché avesseroo deciso di fare questo viaggio con i loro animali... la mia conoscenza del tedesco è quasi inesistente...

 

Ma non è questo il punto!

 

Anni dopo, in Irlanda, m'imbattei in una carovana di gente che aveva scelto di viaggiare con carri trainati da cavalli...

 

Viaggiare lentamente, al ritmo della Natura...

 

Quando viaggio, di solito mi preparo rigorosamente un itinerario, con un inizio ed una fine... cartine, guide, indicazioni, etc...

non le seguo mai!


Persone che incontro lungo la via ed i loro suggerimenti...

... l'impulso del momento...

un cartello indicatore che viene colpito in un particolare modo da un raggio di sole...

 

Sono irrequieta... le gambe mi fanno male dal troppo tempo ferma...

 

E' ora di riprendere a viaggiare, vedere posti nuovi, non darsi una meta specifica...

 

E' ora di mettersi in gioco... lasciare andare la mente, ed affrontare nuove avventure!

 

Non importa dove andare, nè come...  importa solo che è ora!

 

La zingara che è in me, urla di riprendere la strada...

 

E' ora di partire...


"A volte il miglior modo per ritrovarsi... è perdersi"

 




 

Scrivi commento

Commenti: 0