Compagni di viaggio a 4 zampe

Vorrei condividere con voi due storie in cui mi sono imbattuta ieri, ed una mia riflessione.

Protagonisti un cane ed un gatto.

Mi hanno rallegrato la giornata., oltre ovviamente farmi pensare tanto da scriverci un accenno di post.

Primo episodio

 

 Fuori dai bagni di Palazzo Reale, c’è uno zaino da trekking, usurato per i lunghi viaggi. Attaccato ad esso, un guinzaglio con un cagnolino nero di piccola taglia a pelo lungo.

Poco più grande della mia Lila, la stessa espressione dolce.

Seduta tranquilla, lo sguardo fisso verso la porta dei bagni, aspetta il suo compagno umano, seduto su una panca  intento a ricaricare il cellulare e a leggere sms.

Un paio di scarpe robuste, abiti usurati, comodi e puliti, sembra uno dei tanti Viandanti del Mondo.

Anche il cane indossa un cappottino più grande di lui, ma pulito, sicuramente per proteggerlo dal freddo e dall’umidità della strada.

Me li immagino in giro per i sentieri d’Italia, con la sola compagnia uno dell’altro, condividendo tutto, dal giaciglio al cibo.

 

Secondo episodio

 

M'incammino verso la metropolitana di San Babila, la mia attenzione viene attirata da un uomo di mezza età in bicicletta.

Davanti al manubrio ha una cassetta di plastica. Dentro è seduto placidamente un grosso gatto rosso, novello Garfield, che osserva curiosamente il mondo che lo circonda.

Non è impaurito, anzi ha un’espressione soddisfatta.  Si vede che è abituato a girare in bicicletta.

Gira la città comodamente seduto, mentre il suo compagno fa la fatica di pedalare. Tipico da gatto.

 

Queste due immagini mi hanno colpito molto.

 E’ bello vedere due umani che trattano i loro amici pelosi come compagni di vita e avventura, e non come “oggetti  di proprietà”. 

Spesso vediamo in giro animali trattati com giocattoli, antropoformizzati, vezzeggiati, e poi gettati via quando ormai non ci divertono più.

Ci dimentichiamo che sono essere viventi così come lo siamo noi. Hanno il nostro stesso diritto di una vita dignitosa e felice. 

Perché siamo così superbi da pensare che non sia invece così?

Camilla

 

P.S. Ero talmente presa ad osservare i due pelosi, che mi sono dimenticata di fotografarli.

Le immagini le ho "rubate" da internet

Scrivi commento

Commenti: 0