E voi come mi vedete?

In questo ultimo periodo, frequento un laboratorio di scrittura.


Primo esercizio assegnatomi, è stato di chiedere a chi mi circonda, una breve frase, o citazione, o titolo di libro, o qualunque altra cosa, che li contraddistinguesse.


Ho aggiunto, mi perdonino le mie amiche e i miei amici, un’appendice all’esercizio: ho chiesto la stessa cosa per me.

Volevo capire come mi vedono gli altri.




Ecco il risultato:

Le prime due sono mie: Mr. Jeckill  e  Dr. Hyde oppure il Bianconiglio… sempre di corsa!

Anna: Mi guardo intorno e poi scelgo... se vuoi aspettami

Rita: la magia delle fate dei boschi

Veronica P.:  Dignità ed orgoglio

Massimo: (Epigramma di Einstein)

Dio è inesorabile nel concedere i suoi doni. A me ha dato solamente l'ostinazione di un mulo; no, veramente mi ha anche dato un buon fiuto (e talento, aggiunge Max).

Valentina: La fine è il mio inizio

Graziano: un topolino azzurro corre a perdifiato in una prateria verdissima, tutta puntinata di fiori (azzurri) fino all'orizzonte

Danusa: Una druida celtica post-industriale (rendo l'idea?)

Veronica L.: Ape operaia

 

Perché l’ho fatto?!?

Ogni tanto è importante vedersi da una prospettiva diversa, e quale migliore se non quella attraverso gli occhi degli amici?!?

Non tutti hanno risposto, ahimè. Ma le citazioni arrivate, e tutte azzeccatissime!

Mi sono divertita moltissimo a leggere le mie, e le loro (che ovviamente non pubblicherò, state tranquille/i).

Ognuna racconta una parte di me.

Però mi hanno fatto riflettere.


Le prime due citazioni nella lista, come ho scritto prima, sono opera mia.

Mr Jeckill e dr. Hyde: utilizzo questo titolo nelle presentazioni di me stessa, mi piace molto.

Infatti porto avanti due lavori ben distinti che tra di loro, come mi disse una volta una persona, non ci azzeccano niente, anche se non ne sono del tutto convinta.

Questi infatti sono  rappresentati nel mio logo, che ho chiesto di disegnare anni fa a Veronica Lovati: una ragnatela con dentro un fiore (Clematis).

Solo ora ho avuto l’illuminazione: la ragnatela rappresenta il web (misteri della Mente: lei ci era già arrivata, io ci ho messo anni)


Seconda interpretazione di me stessa, come il Bianconiglio… sempre di corsa.

Non mi fa impazzire ritrovarmi in questa definizione, ma è reale.

E se avete letto le frasi, molti amici mi vedono nello stesso modo.

Su questo ci devo lavorare: voglio godermi maggiormente la vita, e non lo si può fare, se si è sempre di corsa (sembra scontato, ma non lo è poi così tanto).


Altro aspetto che non mi piace, è che spesso le persone mi vedono come una lavoratrice indefessa. Vero è che faccio quello che mi piace, come professione, e mi diverto anche.

Quindi si fa presto a fare confusione.


Uhm, forse devo trovare una nuova passione… ecco si... viaggiare.


Questa non posso trasformarla in lavoro.

E’ divertente, rilassa la mente e fa vedere la vita da prospettive diverse.

Mio nuovo Mantra, quindi (usando un’altra definizione di un’amica per me, però di qualche anno fa): voglio ritornare ad essere una Zingara nell’Anima


Vi rimpallo l’esercizio: quale citazione usereste per definirvi?

Camilla


P.S.  Ringrazio le Amiche e gli Amici che hanno partecipato a questo simpatico giochino

 

 

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0