Che strada prendere?

Odio quando sono in una fase di incertezza.

Non so cosa succederà della mia vita, e non riesco a fare nulla per modificare questo stato.

 

Bloccata ad un bivio, e non sapere che strada prendere.

 

E perdo Tempo a giocare con il cellulare.

 

Curiosità: che definizione dà la Treccani di DUBBIO?

 

Stato soggettivo d’incertezza, da cui risulta un’incapacità di scelte, essendo gli elementi oggettivi considerati insufficienti a determinarle in un senso piuttosto che in quello opposto

 

Nei Tarocchi, il Dubbio, corrisponde alla carta degli Amanti (oltre ad essere la carta dedicata all'Amore. Ma si sa, i Tarocchi sono multitasking, come noi Donne!) 

 

Ma ritorniamo agli Arcani: l'arcano degli Amanti, o della Scelta (come preferisco chiamarlo), ci accompagna, dopo aver preso atto delle nostre potenzialità nelle carte precedenti, su quale sia il nostro percorso.

 

Insomma, tante belle disquisizioni filosofiche, ma non ho ancora deciso cosa fare nel mio futuro più prossimo.

Devo proprio prepararmi una boccetta di Fiori di Bach.

 

Il primo fiore scelto, è sicuramente Cerato, perché ho la cattiva abitudine, quando sono in questa fase, di chiedere consiglio a chi mi sta intorno, invece di seguire la mia Voce interiore, che sa sicuramente meglio di tutti quello che è giusto per me.

 

Non la seguo, ovviamente, perché non mi fido abbastanza delle mie competenze, quindi il secondo fiore da scegliere è Larch.

Questo fiore mi aiuta a mettermi in gioco, indipendentemente da tutto.

 

Per finire, Mimulus, per le paure oggettive che mi si parano davanti, e che mi bloccano: bollette, corsi di aggiornamento da pagare, tempo che non si ha, etc.

Questo fiore ci insegna ad affrontarle, quando si presentano, con serenità ed equilibrio.

 

Per finire il mio post, ritorno ai Tarocchi.

Quando sono in questo stato, mi esce spesso la carta del Matto (il mio Arcano favorito). 

Il suo consiglio?

Vivere con leggerezza, perché ciò che deve arrivare, in qualunque caso, arriva (se deve arrivare).

Ovviamente stando attente a ciò che si presenta sulla nostra strada.

Quando vivo così, vi posso assicurare, le risposte alle mie domande si presentano davanti ai miei occhi vividamente.

 

Camilla

 

 

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0