Amore: Eterna Follia

Arcano dei Tarocchi
Gli Innamorati

Qualche giorno fa, ho posto una domanda su Facebook (ero a corto di idee, a volte capita anche a me)

Qualcuna ha un argomento di cui vuole che io  parli sul mio blog?

 

Tra le richieste, l'Amore e l’innamoramento in generale.

Argomento ostico per me, non ne so molto.

In questa vita mi è stato concesso raramente.

Sono ancora single alla mia tenera età, e non ho ancora capito se per scelta mia o altrui.

Quindi non sarei la persona più adatta per parlarne.

L’argomento però è spesso dibattuto tra me e le mie amiche, o in terapia con le mie clienti quando arrivano da me con il cuore spezzato.

 

Vorrei però parlarne in maniera diversa, con l'aiuto dei miei Tarocchi.

La carta, per tradizione, legata all’Amore, è l'Arcano degli Amanti.

Ho voluto scegliere per spiegarla, un’immagine appartenente alla tradizione classica, quella Marsigliese della famiglia Camoin.

 

In questo particolare rappresentazione, l’Arcano è rappresentato da tre figure: una maschile e due femminili.

Non c’è una coppia di Amanti, quindi qualcosa di già costruito.

E’ rappresentata una Scelta, un Inizio di qualcosa.

 

E’ vero il detto che al cuor non si comanda, e quando s’incontra una persona esplode un’alchimia magica che lega due persone.

Ma questo è l’innamoramento, la scintilla che precede Amore.

Non è ancora un rapporto adulto e consapevole.

 

Dovremmo poi chiederci:

Va bene l’Amato/a per noi?

Possiamo costruire qualcosa insieme?

O è solo la Follia di un attimo? (Che va bene lo stesso, basta esserne consapevoli)

 

Il Cuore e la Pancia devono coalizzarsi con la Ragione, se vogliamo che il nostro Amore continui verso il Giudizio (Unione) e il Mondo (Armonia perfetta), invece che di fermarsi alla Torre (distruzione) o, peggio ancora, al Diavolo (paura del proprio partner).

 

Chi non ha sentito quotidianamente, e non solo sui giornali, storie di ordinaria follia per la fine di un amore (e qui lo scrivo apposta con la a minuscola)?

Amore da fuochi d'artificio che si trasformano in odio, recriminazioni, paura, sospetti, dispetti, e continuando così per un elenco infinito.

 

Mi sono quindi chiesta: ma l’Amore esiste veramente, o è solo un’invenzione artistica?

 

Poi incontro coppie che si sono trovate, scelte, sperimentate, amate, e celebrano il loro Amore vivendolo, inventandolo e lavorandoci giorno per giorno.

Non stanno insieme per convenienza o per abitudine.

 

E questo mi dà ancora fiducia nell’Amore (questa volta con l’A maiuscola).

 

Quindi, continuerò a insistere e a chiamare l’Arcano degli Amanti, la Scelta.

Perché è un dono prezioso, ma anche un lavoro infinito, da costruire giorno per giorno, non prendendo nulla per scontato.

 

E voi che ne pensate?

Siete d'accordo con me, o avete un'altra spiegazione da dare per questo Arcano, o per l'Amore in generale?

 

 

Camilla

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0