Il primo giorno di Scuola con i Fiori di Bach

Ricomincia la scuola, e mi torna in mente il mio primo giorno di scuola (nel secolo passato, ahimè!), uno di quei ricordi incancellabili dalla memoria di tutti.

Timida come ero all'epoca, una boccettina di Fiori di Bach mi sarebbe stata molto utile.

 

Questo post è dedicato a tutti i Primini che incominciano la scuola nei prossimi giorni ...

 

 

Mi ricordo il mio primo giorno.

 

Mia madre mi accompagnò nel cortile della scuola.

Riuniti come tanti agnellini pronti al macello, o almeno era questo lo sguardo che si vedeva negli occhi di tutti.

Il Direttore fece un breve discorso di benvenuto, che penso nessuno ascoltò, e poi il primo appello, per comunicarci in quale classe eravamo destinati.

 

Mi ricordo gli sguardi ansiosi e insieme speranzosi alla ricerca di qualche amichetta che, per una fortuna inaspettata, sarebbe capitata nella nostra stessa classe.

E poi il distacco dalla mamma, qualche lacrima, l’entrata nel tanto temuto edificio.

 

Sono passati tanti anni da quel giorno, ma da quello che mi raccontano i miei nipoti, l’emozione non è cambiata.

 

Sarà difficile la scuola?

Piacerò alla maestra?

Mi farò nuovi amici?

E se non sono capace di fare i compiti?

 

Ho pensato quindi di offrire loro un piccolo aiuto attraverso i Fiori di Bach.

 

Mimulus, prima di tutto per superare la paura del primo giorno di scuola e per l’incontro con la nuova maestra e, soprattutto, con i nuovi compagni di classe. 

 

Larch, per infondere nel piccolo una dose di fiducia in se stesso, e nelle sue capacità. 

 

Walnut, per superare il difficile passaggio tra il periodo di vacanza e la scuola, sempre molto traumatico. Inoltre per rendere meno difficile il distacco dalla sfera protettiva della madre.

 

Chestnut Bud per rimanere concentrati nei primi giorni di scuoladurante le ore di lezione.

 

E soprattutto qualche goccia di Rescue Remedy nella bottiglietta d'acqua, per la crisi incombente in questo primo giorno. 

 

Questo ovviamente è solo un mio suggerimento, non deve essere preso alla lettera come una medicina.

Come sempre, vi ricordo che i Fiori devono essere sempre "personalizzati".

 

Buon inizio!

Camilla

Scrivi commento

Commenti: 0