Viaggiare attraverso i libri

Sto leggendo  "un treno fantasma verso la Stella dell'Est" di Paul Theroux.

Il libro inizia con le seguenti parole, e da qui ho iniziato a sognare, ed a viaggiare attraverso le sue parole...

... ed aver voglia di ripartire per qualche parte del mondo... non importa dove... magari anche solo dietro all'angolo

 

"La gente crede che noi viaggiatori siamo audaci, ma abbiamo un segreto: viaggiare è uno dei modi più indolenti di passare il tempo. E non c'è solo l'enorme pigrizia; il viaggio è un'evasione che ci gratifica perché la nostra vistosa assenza attira l'attenzione. E' un vagabondaggio che ci consente di intrometterci nella vita privata di altra gente, dunque di andare all'offensiva anche se siamo parassiti in fuga. Il viaggiatore è il più avido fra i voyeur romantici, e in qualche parte ben nascosta della sua personalità c'è un groviglio inestricabile di vanità, presunzione e mitomania che sfiora la patologia. Infatti il peggior incubo del  viaggiatore non è la polizia segreta, lo stregone o la malaria, ma la prospettiva d'incontrare un altro viaggiatore."

Scrivi commento

Commenti: 0